Ritorni

Due amici yogi, incontrati ieri, mi hanno detto che sono ritornata da questi primi giri radiosa e che nei miei occhi c'è una luce che qualche mese fa non avevo. Avrei dovuto essere di nuovo su un treno a quest'ora, diretta in Toscana per un corso di permacultura che ho dovuto far saltare, quindi ora mi ritrovo a Trieste per tre settimane. Mi chiedo se il malessere e la negatività della città mi intossicheranno di nuovo e quanto ci metteranno... ho i miei rifugi, nei boschi, nell'orto che ha sentito la mancanza delle mie cure.

Nonostante tutto il male della mia città, ho deciso di legarmi di nuovo ad essa, proponendo al mio capo di mandarmi a fare formazione a Milano per un nuovo incarico (preferibilmente da seguire da remoto come sto facendo ora), ma non solo...
Indovinate chi inizia il percorso per diventare operatore ayurvedico?
Eh già... almeno un weekend al mese sarò qui, sperando di restare per lo più nomade con lo zaino in spalla, ma con una base alla quale ritornare.