Il mio minuscolo orticello

Finalmente le piantine del mio minuscolo orto crescono e si fanno forti. Qui ci sono il tomatillo, il tagete, la basella, la perilla, l’ocra e il tulsi. Tutti semi che arrivano da piante innovative
La stagione da queste parti è indietro e infatti, per quanto crescano a vista d’occhio, sono tutte ancora piccoline. Non vedo l’ora di vederle nel pieno del loro splendore! 
 

Perilla

Avevo una certa quantità di vasetti in semenzaio cui ho affidato tante belle speranze ed ecco che il tempo mi ripaga, dandomi tanti bei germogli. Oggi ho messo a terra la Perilla, una pianta non troppo conosciuta in Italia, ma molto nota e diffusa soprattutto in Giappone con il nome Shiso.
La Perilla è commestibile e si può usare in molti modi diversi: la si può mangiare come gli spinaci, si può usare come spezia per insaporire i piatti, se ne può fare una tisana oppure un succo. Di questa pianta si utilizza tutto: foglie, fiori e semi.
L'ho scoperta facendo la wwoofer e ne ho acquistato i semi per averne un po' anche nel mio orto.
Volete saperne di più? Visitate il sito di Piante Innovative, troverete anche molto di più!

È tempo di Sambuco!

In questi giorni possiamo vedere il Sambuco nel pieno della sua fioritura. Difficile non notare la gran quantità di fiori bianchi ai bordi delle strade e di certi boschi! 
È una pianta conosciuta fin dall'antichità per i suoi numerosi impieghi. Quello forse più noto è lo sciroppo fatto con i suoi fiori, una bevanda che d'estate risulta molto rinfrescante. Io li secco per farne tinture madre e per averne a disposizione durante l'inverno: serve infatti ad abbassare la febbre e mi dà un grande aiuto con la mia sinusite cronica, perché agisce sulle mucose nasali.
Le applicazioni del sambuco coinvolgono un sacco di organi e patologie, ad esempio, è depurativo, diuretico, emolliente, lassativo, sudorifero.
Per saperne di più, rivolgetevi soltanto a fonti affidabili. Qui, una scheda completa della pianta

Bentornata Calendula!

Lo scorso anno ho deciso che quando raccoglierò i fiori di una pianta per fare le mie cose, ne lascerò sempre qualcuno. In questo modo lascio agli insetti un po’ di polline e lascio alla pianta la possibilità di riseminarsi e di compiere il suo ciclo naturale. Credo che dobbiamo prendere soltanto ciò di cui abbiamo necessità e che dobbiamo condividere l’abbondanza con le altre creature, rispettare l’essere vivente che ci fa dono di se’ per il nostro benessere. Se una pianta che introduco nel mio orto trova il suo habitat, allora desidero che resti, con i suoi tempi e i suoi modi. Questi sono i fiori di calendula che ho lasciato l’anno scorso e che ritornano a sbocciare adesso come delle nuove piantine.

IMG_0430.jpg

Beh, almeno la menta so che c’è!!

Ho ripreso i lavori nel mio orto da qualche settimana. Sono ancora alle prese con i cinghiali che trovano sempre come entrare e con i vicini idioti che lasciano buchi nella parte di rete comune e non si sbrigano a recintare il loro pezzo di terra. Così, la maggior parte delle volte, lavoro alla recinzione e per rimettere terra sulle radici che i cinghiali scoprono alla ricerca di vermi.
L’elicriso, l’issopo, la maggiorana ed il timo sono quelli più esposti alle zampacce dei maiali, mentre il rosmarino, la lavanda, la malva e la salvia se la cavano piuttosto bene. Le prime stanno dando segno si rinascita dopo l’inverno, ma se continuano ad essere sradicate, non credo che ce la potranno fare. Ho tante altre piantine in semenzaio: stanno germinando l’iperico, l’ocra, il bietolone rosso, il tabacco, la monarda, la perilla e timidamente inizia a spuntare la basella.
Vedremo nelle prossime settimane l’evoluzione, per il momento, so che sulla menta spontanea posso contarci!!

Fierucola

Siete mai stati alla Fierucola a Firenze? È un mercato dell'autoproduzione che si tiene in Piazza Santo Spirito. Io ci sono stata la prima volta il 17 settembre e me ne sono innamorata! Tantissimi fierucolanti, tutti diversi, ognuno con il suo prodotto... uno spettacolo emozionante! Per fortuna avevo portato con me la macchina fotografica! 

Akashiso - Come si fa il succo di Perilla?

La Perilla è una pianta conosciuta per le sue proprietà antiossidanti, immunostimolanti ed antiallergiche. È una pianta commestibile molto versatile: la si può mangiare cruda in insalata, la si può sbollentare per farne frittate o condimenti per la pasta, metterla nella minestra, oppure, se ne può fare un ottimo succo.
Ecco come preparalo.

Ingredienti:

  • 1 litro d'acqua
  • 300 grammi di Perilla (rossa)
  • 400 grammi di zucchero
  • 200 ml di aceto di mele bio

Procedura:
Far bollire l'acqua  e le foglie di Perilla in una pentola capiente. Quando si raggiunge il bollore, mantenerlo per 5 minuti.
Togliere dal fuoco, estrarre e strizzare le foglie.
Si aggiunge lo zucchero e si fa bollire per ancora qualche minuto.
Mettere poi il succo in bottigliette di vetro che si faranno bollire. In questo modo si creerà il sottovuoto che permetterà di conservare l'Akashiso a lungo.

Ne volete sapere di più? Ecco il link al sito di Sofia e Paolo http://www.pianteinnovative.it/perilla-fruttescens-3/

Piante Innovative

La terza tappa del mio viaggio come wwofer attraverso l'Italia mi ha portato in Toscana, a Palaia. Sono stata a trovare Sofia e Paolo, due ragazzi giovanissimi, custodi di una vastissima conoscenza sulle piante edibili e sulle varietà antiche di ortaggi. Svolgono anche un'attività tanto nobile quanto importante per il futuro di tutta la Terra: sono infatti seed savers. Da loro ho avuto occasione di vedere come si fa a raccogliere e conservare i semi, questa pratica è importante, perché la conoscenza della pianta e del suo sviluppo attraverso le stagioni permette di operare delle scelte riguardo le linee genetiche da portare avanti di anno in anno, migliorando ad ogni raccolto i prodotti delle proprie coltivazioni, ma è importante anche perché permette di svicolarsi dalle scelte di semi imposte dal mercato.
Sofia e Paolo sono anche divulgatori di conoscenza, hanno pubblicato due libri ed aggiornano costantemente il loro sito e le loro pagine sui social. Se siete curiosi di conoscerli, seguite questo link Ho fatto diverse esperienza da loro, ve le racconterò nei prossimi post.

La raccolta della Lavanda

Infine la raccogliemmo la Lavanda, al mattino presto, lavorando tutti assieme. Ragazzi venuti lì apposta, vicini accorsi in aiuto. E si è chiuso un ciclo, con la distillazione della sua preziosa essenza.

It's been a long time

It's been a long time since I hadn't post anything about #mygardenjourney. April had been a very rainy month and the works in the garden had a slow progress. Now I have some new, young plants and on next crescent moon, starting today in Gemini, I'm going to plant lasts seeds.

Studying herb properties

My desk this morning is full of manuals and books and I absolutely love how it appears.
Last two weeks the weather was bad, it rained and the work in the garden got slower. But I put in the ground many plants and now, I'm studying herbs properties in phytoterapy, aromatherapy and Ayurveda to have a whole vision.

IMG_5043.JPG

Seven Dhatus

The plant, like the human being, and the universe itself, is similarly composed of seven Dhatus or seven plane. The juice of the plant is the plasma. The resin of the plant is its blood. The softwood is muscle. The gum is its fat. The bark is its bones. The leaves are its marrow and nerve-tissue. The flowering tree shows these tissues in their most developed state. The tree is to the plant world what the human being is to the animal kingdom. [...]
Plants similarly posses their own Ojas (the energy and love within their system). But, they can transmit Ojas when used with love. Remedies producted with love, even when not "therapeutically" sound, may work wonders. Love is the true healing force; herbs and other means are merely vehicles.

From "The Yoga of Herbs" David Frawley and Vasant Lad.

Creation is light

Plants give us the love, the nourishing power of the sun, which is the same energy of all the stars, of all light. These cosmic energies emanated by plants thus nourish, sustain and make grow our own astral body. In this way the existence of plants is a great offering, a sacrifice. They offer us not only their own nutritive value, but the very light and love from the stars, from the cosmos whose messengers they are. They bring to us the universal light so that we can enter the universal life. They exist for psycological, as well physical nourishment.
[...]
Plants exist to transmute light into life. Human being exist to transmute life into consciousness, love. [...] Plants exist to transmute light into life trough photosynthesis. the human being transmutes life into consciousness through perception.
[...]
The proper usage of a plant or herb, during which its true power is released, implies a communion with it. The plant, when we are one with it, will vitalize our nervous system and invigorate our perception. This means giving value to a plant as something sacred, as a means of communion with all nature.

From "The Yoga of Herbs" David Frawley and Vasant Lad.

Walk

Walking alone, back from the garden, while thinking "everyone should walk his path alone". Mmhh... There's A LOT ok work to do and even if I'm always training, it's really heavy. It requires to stay high motivated and think clearly. I have a project for this little piece of Mother Earth, if I feel the the energy and flow with it, the garden will bloom. Everything will happen in the right moment, teaches come when we need them the most. Time will give us the answer.

 

 

Fourth day of #mygardenjourney

I made a hole in the ground 2x2 mt, 50 cm deep. There were nettle roots everywhere, so I had to make a strong cleaning. After this oparation I put about 40 cm of sticks, branches, leaves and cortex in the hole to start fertilizing the terrain. In this place there will be a flowerbed where I'll plant herbs which loves a little shadow.

Second day of work in my garden journey

The ground had holes and it isn't at level, so we have to move a lot of land to make it horizontal

The very beginning of my synergistic garden


 

 As it was given to me

As it was given to me

I have a little piece of land in loan. My brother and a friend will help me to clean and set up the place. I'm going to grow healing plants, herbs, maybe a couple of fruit trees. Thanks to Mother Earth, we'll do our best with this little piece of you.